Hybris Audio

I SEGRETI DELLA DAW

Assemblare un PC per produzione audio è un campo nel quale Hybris Audio si è sviluppata con la ricerca delle macchine perfette per la produzione orchestrale. Che si tratti di realizzare pc con Windows o MacOs, ci sono molti aspetti che differiscono rispetto alla scelta di un pc per video editing, ad esempio, e li rendono invece paradossalmente più simile ad un pc per gaming (a parte nella scheda video). Cosa significa questo? In soldoni, l’elaborazione audio spesso è poco parallelizzabile e a seconda del routing assumono grande importanza le latenze del processore, meno facili da misurare rispetto alla “forza bruta” che misurano ad esempio test come GeekBench o Cinebench.

Anche test audio come ad esempio il Logic Pro Stress Test lavorano su un numero altissimo di tracce tutte uguali e spearate, che non comunicano tra loro in nessun bus e richiedono lo stesso tempo per esser portate a termine, scalando così linearmente come un benchmark multithread.

Ma quando si tratta di uso reale con bus, mandate e tracce di diversa complessità che lavorano assieme, ci sono altri parametri che entrano in gioco.

DESIGN DEL CORE : SCALABILE vs MONOLITICO

Le piattaforme studiate per implementare un gran numero di core sono disegnate a blocchi per semplificare il design e renderlo “scalabile”: i core sono divisi in sottogruppi, che hanno componenti come caches e bus di memoria propri; quando un processore di un altro gruppo deve accedere a risorse elaborate in un altro gruppo, si avrà un altissima latenza. Un caso esempio può essere l’uso di bus effetti o qualsiasi elaborazione sul master. Inoltre, queste piattaforme per contenere il consumo totale lavorano mediamente a frequenze più basse, rendendo molto più difficile il bilanciamento del lavoro in caso di singole tracce particolarmente pesanti.
Le piattaforme costruite in questo modo sono le HEDT di Intel X79 e X99 non “LCC” e tutti i processori X299, e i processori Ryzen non APU di prima e seconda serie (zen e zen plus), sopratutto Threadripper dove ci sono ben 2 livelli di raggruppamento.

Le piattaforme intel consumer (z97, z390 o z490 ad esempio) e le APU AMD sono invece perfettamente monolitiche, cioè tutti i core comunicano alla stessa latenza con tutte le parti della memoria, e avendo spesso anche frequenze maggiori possono gestire al meglio situazioni dove è necessario completare calcoli in tempi diversi per mantenenere la sincronizzazione migliore. I processori Ryzen 2 / serie 3000 esistono invece sia in configurazione con singolo (preferibile) o doppio CCX , nel secondo caso i due gruppi di core hanno comunque problemi di accesso alle rispettive cache. Potrebbe quindi aver senso rimanere anche per miglior qualità prezzo sul semplice 3700x rispetto ad un 3900x o 3950x

Questo significa che spesso spendere di più per un sistema che sembra essere il top di gamma, come intel x299, si tramuterà in performance realtime peggiori; incidentalmente si tratta proprio delle CPU che APPLE utilizza nei nuovi iMac Pro e Mac Pro 2019.

OTTIMIZZAZIONE SOFTWARE

Un altro parametro molto importante nellambito delle DAW sopratutto su windows è accettarsi che non ci siano driver che causano problemi di DPC latency. Windows ha problemi a gestire i processi che danno errore, rendendo possibile che un driver buggato possa interrompere quasi totalmente l’operato del processore per quel millesimo di secondo che causerà un drop dell’audio. I driver notoriamente peggiori in questo ambito sono i driver WiFi, i dispositivi USB (il peggio in assoluto sono le WiFI USB!!) e le schede video nVidia. Inoltre il gran numero di processi in background va ad ingolfare processore e ram, sottraendo risorse alla DAW. Questi problemi sono molto meno comuni su macOs dove i driver e i servizi sono più controllati da Apple e dal sistema operativo, ma si possono ottenere comunque benefici sopratutto sull’uso della memoria RAM disabilitando componenti come icloud e sincronizzazioni con altri dispositivi. Ci sono poi innumerevoli possibilità di ottimizzare le latenze e prestazioni a livello hardware con un focus sull’audio, ad esempio dando priorità a latenze contro banda passante nella memoria. Per questo è sempre buona norma affidarsi nell’acquisto di una DAW ad un tecnico che conosca al meglio queste problematiche.

https://helpcenter.steinberg.de/hc/en-us/articles/115000535804-Windows-10-audio-dropouts-on-multi-core-CPU-setups

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *